Insert coin

Bella la musica, ma i nostri corpi in pieno fermento ormonale, necessitavano urgentemente di una attività più fisica e maschia. Lo sport era poca roba, si limitava, come già detto, allo sci e a qualche nuotata, anche se di lì a poco saremmo stati travolti dalla moda dei "tornei dei bar", vere battaglie tra gladiatori…

Musica

Chi sostiene che in quegli anni si andasse in discoteca per ascoltare delle buona musica, dice una fesseria colossale. Noi si andava esclusivamente per rimorchiare.Era tuttavia altrettanto lampante che tutte quelle domeniche a girare a vuoto per il Namber faticavano ad appagare i nostri pruriti adolescenziali. Quindi, scongiurando il rischio di una precoce cecità da…

Tra uno spino e una Lucky Strike

Le domeniche pomeriggio al Namber si susseguivano uguali a se stesse, consumandosi come le nostre Camel, e questo finì per non bastarci. Aggiungemmo allora, anche se il costo del biglietto era più impegnativo, qualche capatina al sabato sera, quando una spessa parete veniva alzata a dividere il mondo disco da quello liscio. Inizialmente snobbavamo quel…

Nella tana del lupo

Dalle puntate precedenti "...Ci volle del tempo, ma alla fine, con le nostre tremilalire in mano e il cuore che batteva all’impazzata, una domenica pomeriggio ci presentammo all’ingresso del Paradisi Star, pronti a farci inghiottire dal vortice della Disco Music. Ancora non lo sapevamo, ma non avremmo rivisto la luce del sole domenicale per i…

Tutti al Namber

(Dalla storia precedente : "... intanto a Pergine, in località Paludi, uno strano via vai di camion ed operai che scaricavano divanetti, casse acustiche e fari davanti a un capannone in cemento fecero nascere in noi il sospetto che qualcosa di grosso stava per succedere... leggi la prima parte leggi la seconda parte) In realtà,…

Chiacchierata con Francesco Bindi, https://www.youtube.com/watch?v=nvbiUN5fHz0&t=1177s Francesco Bindi, divulgatore ed educatore nel campo dell’informatica, opera nel campo della formazione ed ha all’attivo laboratori di informatica ludica dal 1995, con collaborazioni con la scuola elementare, media ed i centri di formazione professionale. Ha svolto anche attività di formazione con adolescenti in contesti di disagio.Attualmente insegna in corsi…

Alzati e guida 2

La condanna a morte delle biciclette si concretizzò al nostro quattordicesimo compleanno e quindi dalla possibilità legale di condurre un motorino. Allora era abitudine rispettare la Legge; nessun genitore si sarebbe sognato di contestare un verbale dei Vigili Urbani e ancor meno un brutto voto o un castigo dato a scuola. Prima scontavi la pena…

Alzati e guida

Parte prima Credo che se ai miei tempi Gesù fosse passato da queste parti, probabilmente avrebbe detto a Lazzaro: "Alzati e guida", tanto eravamo strettamente collegati alle ruote fin dalla nascita.L'evoluzione della nostra locomozione meccanica era questa: CarrozzinaGirelloTricicloTrattore/ApeBiciclettaMotorinoStampelle (occasionale)Automobile I primi quattro mezzi erano ovviamente appannaggio dei genitori, la nostra volontà era assolutamente ininfluente; passavamo…