Che riceviamo pubblicità mirate è un fatto assodato, non lo scopro io. Bisogna ammettere però che la mira a volte è piuttosto grossolana; tipo se abbiamo navigato alla ricerca della marmitta usata per la Simca regalo di zio Tullio, ecco che il nostro cellulare è tutto un fiorire di offerte per acquistare un auto da centomila euro o se per caso e nel buio della nostra cameretta abbiamo cercato un rimedio per una leggera stitichezza, capace che il nostro giochino preferito si arricchisca di pubblicità di prestigiose cliniche che si offrono di rifarti il seno o sbiancarti parti innominabili. Ma la cosa mi va sostanzialmente bene. Non credo che questi sbagli di mira mi porteranno a comprarmi la Mercedes AMG Coupè nè mi convinceranno ad ingentilirmi la silouette con due poppe nuove. Invece, se cerco un martello, ho piacere che mi si segnalino martelli, manici e chiodi, piuttosto che smalto per le unghie no?

Ma la pubblicità che mi è arrivata oggi mi ha lasciato davvero a bocca aperta. No, meglio dire mi ha lasciato di stucco. La foto è quella che vedete qui sopra. Ho avuto un attimo di smarrimento, che cavolo avevo cercato recentemente in rete? Poi ho scoperto che si trattava di un bastone, detto riportino, per cani. Infatti io ho un cane. Si chiama “iononlovolevo Mirò” ma oramai è parte integrante della nostra famiglia e lo chiamiamo semplicemente Mirò.

Al di là della forma… curiosa, mi faceva però sorridere il fatto che qualcuno acquistasse su un sito, quello famoso per intenderci, un bastone, ma ammetto che la mia valutazione è certo falsata dal fatto che in Trentino disponiamo di oltre mille alberi per abitante, trasformabili in una milionata di riportini circa. Ma in effetti, se vivi al polo nord o nel deserto ne hai bisogno per il tuo Husky o per il tuo cammello. Così sono andato a curiosare tra i commenti e per poco non svenivo. Ne ho trovato uno che iniziava così: giuro che è vero:

È molto grosso, me lo aspettavo più sottile e più lungo, sarebbe stato più facile da tenere in bocca…

Poi, fortunatamente correggeva il tiro, ma il danno oramai era fatto:

… per il mio cane. Invece è decisamente troppo largo.

Puoi seguire la pagina del Trentaquattresimo Trentino su Facebook per essere aggiornato sulle nuove storie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.