Binario morto

Giulio, pendolare professionista di lunga data, non era mai mancato all’appuntamento giornaliero delle 7 e 11 al binario uno della piccola stazione ferroviaria di Levico Terme. Col suo inseparabile libro, perennemente aperto a pochi centimetri dal naso, partiva da casa ogni mattina camminando senza guardare la strada, fino al punto preciso del marciapiede dove sapeva…

le patate del Blasco

CONCERTONE DI VASCO ROSSI. VIBRAZIONI DANNOSE PER LE PATATE Altra "patata bollente" è il caso di dirlo, sul mega annunciato concerto di Vasco Rossi in programma a Trento il 20 maggio. Pare che, un recente studio dell'Istituto Agrario di San Rachele, abbia dimostrato una certa sofferenza di alcuni tuberi fase di germogliazione se disturbate da…

Piccola dolce Alice

Un piccolo spunto di riflessione a chi segnala con i fari i posti di controllo delle forze dell'ordine... Non è stato neanche difficile... Qualche giorno per farle prendere una po' di confidenza, una semplice caramella, sembra da non credere, come nei racconti delle mamme... Carina, treccine bionde ed un vestitino a fiorellini. E' bastato afferrarla…

Piccoli bacàni

Che nel mio paese si imparasse prima a guidare l trattore che ad andare in bicicletta, era una assoluta verità. C'era però un elemento imprescindibile per poterlo fare: essere figlio di Bacàni, (*) unica categoria al vertice della scala sociale ordinata per bacànitudine direttamente proporzionale al numero di ciliegi posseduti. All'ultimo gradino, in fondo, c'erano…

Matelòti e matelòte

Alle differenze di classe dettate dalla bacanitudine di cui parlerò tra qualche giorno, si aggiungeva quella più marcata e invalicabile del genere. Nei primi anni di vita, per motivi a noi sconosciuti o eri en bèl popo o na bèla popa. A noi non importava un granché, il nostro compito primario era mangiare, perché vivevamo…

Aznul Atnas

Come era bella Trento a dicembre.Vetrine luccicanti, suonatori di zampogne, gente carica di pacchetti, luminarie appese in ogni via. E poi profumo di brulé, cappotti, loden, cappelli e sciarpe. Spirito natalizio alla massima espressione, così, coinvolti dalla situazione, io e Alfio ogni tanto accendevamo l'ampia gamma di lampeggianti colorati che portavamo sul tetto della Volante,…

Si va al mare 2

Segue da Si va al mare Lasciate alle spalle le case coloniche, l'interesse per il panorama esterno scemava mentre aumentava l'effetto della mezza pastiglia di Valontan, così mi addormentavo cullato dall'affaticato rombo della Mini MInor MK2. Quello che c'è tra Caposile e Jesolo è rimasto a me sconosciuto per anni, finché non ho avuto l'età…

El balòn

- Zugante al balon? (Giochiamo a pallone?)La velocità con cui questa proposta, senza l'aiuto della tecnologia, si diffondeva tra gli spiazaròi, oggi la definiremo "virale". Pochi minuti e il Flash-mob anni '70 era servito. (Nihil sub sole novum - Nulla di nuovo sotto il sole) Calcio da strada, lo sport minimalista per eccellenza: scelto il…

Si va al mare

Finita la raccolta delle ciliegie, i più fortunati andavano una settimana al mare. Io ero uno di questi. Partenza sulla Mini Minor MK2 bordeaux, da Susà di Pergine alle cinque del mattino, perché la tabella di avvicinamento modello Furio di Carlo Verdone prevedeva di lasciarci alle spalle i laboriosi paesi veneti prima delle sette. A…

El fiòca

Si sentiva che qualcosa stava per accadere. L'aria era strana da giorni, nella piccola scuola elementare di Susà di Pergine. Poi...Succedeva sempre che a un certo punto uno alzava la testa... e la vedeva. Allora si inchiodava, lì dov'era, gli partiva il cuore a mille, e, sempre, tutte le maledette volte, giuro, sempre, si girava…